skip to Main Content
Crediti D’imposta 2020: Strumenti Finanziari Per Le Aziende

Crediti d’imposta 2020: strumenti finanziari per le aziende

Strumenti finanziari per le aziende: crediti d’imposta 2020. Fare l’imprenditore e gestire un’impresa nel ventunesimo secolo non significa solamente curare gli aspetti commerciali o produttivi di una Impresa. Bisogna saper maneggiare anche quelli contributivi e finanziari.

Se si è una media e piccola impresa innovativa alla ricerca di agevolazioni fiscali o di finanziamenti, necessari per sostenere investimenti in beni materiali e immateriali, i crediti d’imposta diventano sicuramente uno degli strumenti finanziari più utile ed importante.

Oggigiorno un aiuto per le imprese, valido e concreto, è rappresentato dalla possibilità di usufruire di crediti d’imposta in compensazione, calcolabili sui costi sostenuti nel 2020 negli ambiti di: ricerca e sviluppo, design, innovazione, formazione 4.0 e come titolo di acconto sulle fiere che si dovevano svolgere nel biennio 2020/21.

In molti commettono un grave errore confondendo i crediti d’imposta con i finanziamenti. Si tratta, in entrambi i casi, di agevolazioni verso le imprese da parte dello Stato, ma questi due strumenti funzionano ognuno in modo diverso. Il credito d’imposta, infatti, è strettamente collegato alle tasse. Si utilizza per ottenere uno sconto sui tributi da versare a fine anno. Il finanziamento, invece, dà l’opportunità all’azienda di ricevere liquidità per affrontare un investimento o una spesa.

Credito di impresa e finanziamenti alle imprese

Riduzione degli investimenti aziendali

Nonostante questo anno abbia visto una notevole riduzione degli investimenti da parte delle imprese, questi stessi hanno comunque condizionato i bilanci già sofferenti. Pertanto è importante conoscere gli strumenti che potrebbero consentire di recuperarne una parte, in una percentuale che oscilla tra il 20% e il 60% delle spese sostenute, in base alla tipologia di costo considerata.

Il fatto che i crediti d’ imposta non siano condizionati né dall’ubicazione geografica (in quanto incentivi nazionali) né dalla dimensione dell’ impresa (sono infatti accessibili per grandi, medie e piccole imprese) rappresenta un vantaggio rilevante.

CREDITI DI IMPOSTA: QUALI SONO LE OPPORTUNITA’ CONCRETE PER LE AZIENDE?

  • Ricerca, Sviluppo, Innovazione, Design
  • Formazione 4.0
  • Fiere estero 2020

Crediti d’ imposta Ricerca, Sviluppo, Innovazione, Design

La normativa individua tre ambiti operativi ben delineati:

  • attività di ricerca fondamentale, ricerca industriale e sviluppo sperimentale in campo scientifico e tecnologico: credito riconosciuto in misura pari al 20%delle spese.
  • di innovazione tecnologica finalizzate alla realizzazione di processi di produzione o di prodotti nuovi o in sostanza migliorati. Credito riconosciuto in misura pari al 6%delle spese, percentuale che sale 15% in caso di attività di innovazione tecnologica finalizzate al raggiungimento di un obiettivo di transizione ecologica o di innovazione digitale 4.0.
  • attività di design e ideazione estetica: credito riconosciuto in misura pari al 6% delle spese

INPS e integrazione salari

Crediti d’imposta 2020: formazione 4.0

  • l’agevolazione consiste nella valorizzazione dei costi avuti nel 2020 per la formazione dei propri dipendenti, purché inerente all’ambito delle tecnologie del Piano Industria 4.0. Sono ammissibili al credito d’imposta le sole spese relative al personale dipendente impegnato come discente nelle attività di formazione ammissibili. Limitatamente al costo aziendale riferito rispettivamente alle ore o alle giornate di formazione, oppure che partecipi in veste di docente o tutor alle attività di formazione ammissibili. Le percentuali applicabili sono le seguenti:
  • 50%delle spese ammissibili (massimo annuale di 300.000,00€) per le piccole imprese
  • 40%delle spese ammissibili (massimo annuale di 250.000,00€) per le medie imprese
  • 30%delle spese ammissibili (limite massimo annuale di 250.000€) per le grandi imprese

Crediti imposta Fiere Estero 2020

Inizialmente destinato alle PMI, con lo scopo di incentivare la loro partecipazione alle fiere internazionali, il periodo del credito d’imposta, con la nuova manovra finanziaria, è stato prorogato. La proroga riguarda tutto il 2020 anche in merito alle spese derivanti da fiere annullate a causa dell’emergenza COVID-19, riconoscendo sostanzialmente un rimborso alle imprese per la mancata partecipazione a fiere e manifestazioni commerciali internazionali.

Alle PMI esistenti alla data dal 1° gennaio 2019 è riconosciuto un credito d’imposta nella misura del 30% delle spese di partecipazione alle manifestazioni fieristiche di settore, fino ad un massimo di 60.000,00€.

LE MIE INTERVISTE
In 20 anni di ho supportato, ascoltato e intervistato Imprenditori, Professionisti, Lavoratori Dipendenti, Enti Pubblici e Forze dell’ordine. Grazie a questa fonte continua di scambio ed esperienza, ho potuto studiare ed approfondire tutti i successi e i fallimenti delle Aziende.
LE OPPORTUNITÀ GIUNGONO ATTRAVERSO L'ASCOLTO E LA CONDIVIZIONE. SEGUI I MIEI BUSINESS TALK.
CONOSCERE I MOTIVI DI UN SUCCESSO ED INDIVIDUARE LE CAUSE DI UN FALLIMENTO: ECCO COME METTERSI IN UNA CONDIZIONE DI VANTAGGIO STRATEGICO NEI CONFRONTI DEL MERCATO.

Angeelijs Brizzi consulenza del lavoro online

2020 © Angeelijs Brizzi | P.Iva 07012241217 | Web Design by MBS Creations Studio